È ora disponibile la nuova pellicola completamente naturale e riutilizzabile, che sostituisce  la pellicola aderente in plastica nei mille usi in cucina.

Uno dei prodotti più utilizzati in cucina è la pellicola di plastica trasparente e autosigillante per alimenti.

Abbiamo già trattato dei rischi nascosti per la salute in questo precedente articolo del Blog.

 

Oggi è presente sul mercato un prodotto alternativo biodegradabile, riutilizzabile ed ecosostenibile.

Si chiama Apepak ed è in grado di sostituire completamente la pellicola aderente in plastica.

È costituita da un foglio di cera d’api biologica e cotone biologico certificato proveniente da filiera sostenibile.

 

Si tratta di un materiale meraviglioso!

Alla vista si presenta come un foglio giallo di cera d’api ma al tatto trasmette una sensazione di naturale benessere!

Non ci deve ingannare il suo spessore e la sua rigidità iniziale rispetto alle classiche pellicole di plastica!

Infatti Apepak non è una banale pellicola inanimata derivata dal petrolio, ma è un prodotto della natura che “prende vita”  e si plasma con il calore delle nostre mani in pochi secondi per assumere la forma adatta attorno ad un panino, a un limone, a un pezzo di formaggi.

Fogli di dimensioni maggiori sono utilissimi per conservare il pane o per sigillare caraffe, piatti, pentole e contenitori vari!

Non assorbe odori, è lavabile in acqua fredda ed è riutilizzabile  fino a cento volte.

Può essere anche utilizzata per conservare prodotti nel congelatore oltre che in frigo!

Rimarrete stupiti di come l’involucro di cera d’api di Apepak sia efficiente, plasmabile e riutilizzabile!

Ora non avete scuse!

È impensabile utilizzare una plastica monouso per avvolgere i nostri cibi!

L’unico uso sconsigliato di Apepak è con la carne cruda perche’ rilascia molti succhi che potrebbero intaccare l’impermeabilita’ del prodotto e macchiarlo permanentemente, rendendo poi il lavaggio molto difficile.

Un’altra buona notizia è  che Apepak è prodotta da una cooperativa a scopo plurimo che, da un lato offre servizi socio-sanitari, educativi, formativi, dall’altro promuove l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate in contesti produttivi di diversa natura (assemblaggi, lavorazioni conto terzi, attività agricola)!

Cosa desiderare di più?

Aiutioamoci e aiutiamo il Pianeta!

 

 

Se vuoi sempre essere aggiornato sul problema delle plastiche, delle microplastiche e delle nanoplastiche leggi anche altri articoli del blog oppure iscriviti gratuitamente alla newsletter e scarica subito il contenuto gratuito a questo link.

Dr Pasquale Cioffi

Autore del libro “La Dieta della Plastica

Share This